fbpx

100%

PROVINCIA DEL CUNEESE ED IRAN

A rischio quasi 21 milioni di euro d’export cuneese verso l’Iran, a seguito delle pesanti sanzioni imposte dall’amministrazione di Donald Trump a Teheran, accusata di finanziare il terrorismo. ». A lanciare l’allarme è Ferruccio Dardanello, presidente della Camera di Commercio di Cuneo: «La decisione del presidente Usa avrà pesanti ricadute anche per le nostre imprese. Nelle aziende c’è preoccupazione per la perdita di un mercato in un Paese dalle grandi potenzialità». Le esportazioni cuneesi riguardano principalmente i metalli di base e prodotti in metallo (8,4 milioni), i macchinari e gli apparecchi (5,5), gli articoli di gomma, le materie plastiche e i prodotti di lavorazione di minerali non metalliferi (1,9), gli apparecchi elettrici (1,5), le sostanze e prodotti chimici (1,4). Forti rischi anche per il settore alimentare che scenderà di un milione di euro e per l’abbigliamento e il tessile che ne lascerà mezzo. Dall’Iran, l’Italia importa prodotti manifatturieri per oltre 3 milioni e più di 2 milioni e mezzo di prodotti petroliferi.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

BIRAGHI S.p.A.
Cavallermaggiore 
CUNEO (ITALY) 
Telefono +39-0172-3801 
Fax +39-0172-380298 
Email biraghi@biraghi.it 
P.IVA 00486510043