fbpx

100%

Nove italiani su dieci non rinunciano al formaggio

Gli italiani tornano ad acquistare latte, formaggi e derivati. Nei primi nove mesi dell’anno, come racconta il report Ismea sui consumi del settore, la spesa sostenuta dalle famiglie italiane per latte e derivati è ritornata su terreno positivo, principalmente come conseguenza di un lieve incremento dei prezzi al dettaglio che ha interessato soprattutto i formaggi (+1,4%). Nove italiani su dieci acquistano formaggi, grazie all’ampiezza della gamma disponibile (che va dai freschi agli stagionati, dai molli agli spalmabili), e rappresentano il 60% del valore totale della spesa per latte e derivati. Il formaggio viene acquistato ogni settimana, con una preferenza per quelli freschi (che rappresentano un terzo del volume complessivo), anche se quelli duri e semi-duri riacquistano terreno. Scenari completamente diversi per il latte: quello parzialmente scremato è il più diffuso (72%), ma a trainare i consumi è soprattutto il prodotto delattosato sia fresco sia Uht (rispettivamente +16% e +8% in volume nei primi nove mesi del 2019). Situazione ancora negativa per lo yogurt (-0,7% in volume), nonostante gli andamenti differenziati tra i vari segmenti merceologici (magro +3,5%, intero -2,5% in volume).

BIRAGHI S.p.A.
Cavallermaggiore 
CUNEO (ITALY) 
Telefono +39-0172-3801 
Fax +39-0172-380298 
Email biraghi@biraghi.it 
P.IVA 00486510043